Scrivere la tesi di laurea: suggerimenti e piccoli trucchi In evidenza

Scrivere la tesi di laurea, o una tesina per un esame universitario, può diventare uno scoglio terribile per molti.

Ma esistono diversi consigli che posso darti per redigere al meglio la tua tesi di laurea con la minore sofferenza possibile.

Vediamo insieme come affrontare il tutto.

 

  1. RILASSATI
    In fondo è solo una tesi di laurea per completare i tuoi studi.
    So che per molti è peggio di un processo penale, in realtà è solo il completamento del tuo percorso di studi che hai già fatto e che ha avuto ostacoli peggiori di questo.
  2. SCEGLI LA MATERIA E IL PROFESSORE (o viceversa)
    La faccenda è spesso ardua: la materia mi piace, ma il docente è una carogna.
    Oppure: il docente è fantastico, ma la materia mi fa vomitare.
    Non si può avere tutto dalla vita: scegli un giusto compromesso ricordando che, spesso, non è il docente a essere una carogna, ma gli studenti a essere molto svogliati (senza offesa per te che mi leggi!)
  3. PARLA CON IL DOCENTE
    Il primo passo fondamentale è parlare con lui, farti accettare tra i suoi laureandi e stabilire una buona connessione.
  4. SCEGLIETE (meglio se insieme) UN ARGOMENTO oppure
    PROPONI IL TUO ARGOMENTO AL DOCENTE
    Le opzioni sono due: o tu hai un argomento preferito o particolare (perchè, magari, in qualche modo ti riguarda di persona), oppure il tuo docente ha nel cassetto qualche argomento che desidera farti trattare perchè nuovo, o perchè poco battuto dai tuoi predecessori.
    Se saprai dare un buon argomento, interessante e trattabile, vincerai tu e non dovrai sottostare a quanto proposto dal docente.
  5. CERCA LA BIBILIOGRAFIA
    Ricorda che la bibliografia non è composta solo da libri, ma anche da riviste, articoli (anche di testate web), film, video da youtube, etc
    Nella tua bibliografia separali per tipologia.
    A seconda dell'argomento della tua tesi, ogni tipologia avrà un peso diverso (una tesi sperimentale si baserà di più sugli articoli di giornale anche presi dal web)
    Per cercare i libri puoi usare GoogleSchoolar, siti di vendita libri (anche ebook), biblioteche online o fisiche.
    Un consiglio: scegli la bibliografia più semplice da raggiungere e da utilizzare (i libri della biblioteca non potrai sottolinearli e appuntarli!) perchè ti diminuiranno la fatica dello studio.
  6. CHIEDI CONFERMA AL DOCENTE PER LA BIBLIOGRAFIA
    Il docente ha sempre l'ultima parola.
    Nessuno studente ha carta bianca in merito.
  7. LEGGI I TITOLI DEI CAPITOL/PARAGRAFI DEI TESTI
    Prima di studiare, limitati a leggere i titoli degli argomenti trattati.
    Questi ti daranno una sommaria infarinata conoscitiva del tema e della sua linea di sviluppo.
  8. REDIGI UNA SCALETTA DI TRE/QUATTRO MACRO-ARGOMENTI PRINCIPALI
    Dividi la tesi in 3/4 capitoli che tratteranno i 3/4 argomenti principali. Scrivili.
  9. SOTTO OGNI MACRO-ARGOMENTO, AGGIUNGI UNA LISTA SECONDARIA DI ARGOMENTI
    Ora fai la stessa cosa per ogni capitolo, individuando i sotto-argomenti dell'argomento di partenza che diventeranno i paragrafi dei capitoli. 
  10. RILASSATI
    Lo so... ti sta venendo ansia!
  11. INIZIA A LEGGERE I TESTI CON UNA MATITA SOTTO MANO
    E ora un po' di studio!
    Matita in mano.
    Non sottolineare come se dovessi studiare per l'esame: stavolta non devi imparare nulla a memoria, devi solo rendere quei libri facilmente fruibili per rintracciare le informazioni che ti serviranno per scrivere la tesi.
    Quindi cerchia o sottolinea le parole-chiave, le dati, le frasi importanti, le citazioni che vorrai mettere.
    Prepara i testi affinchè siano un chiaro schema consultabile a vista d'occhio.
    Risparmierai un sacco di tempo.
  12. APRI WORD E INIZIA A RIEMPIRE LA SCALETTA
    Inizia a riempire con una lista di argomenti ogni punto della scaletta che hai scritto prima.
    Un consiglio: ricorda di citare il libro e la pagina dove ritrovare l'argomento. Vedrai come farai veloce, dopo.
  13. RILASSATI
    Coraggio, il peggio sta per passare, ma ancora non lo sai :-D
  14. INIZIA A SCRIVERE
    Ripensa a quello che hai letto, alle varie scalette e... scrivi!
    NON COPIARE!
    Scrivi come se raccontassi a un amico quello che hai studiato.
    NON COPIARE!
    Non indurti nella tentazione di riprendere le frasi che hai letto, perchè ti sembra che non ci sia niente di meglio scritto.
    Spesso non è nemmeno vero. Scrivi come fossi un fiume in piena senza nessuno sforzo mnemonico.
    Scrivi il tuo racconto sull'argomento.
    NON COPIARE!
    L'ho già detto NON COPIARE!?
    Perchè tanto i professori se ne accorgono, ti rimandano il lavoro indietro, tu ti deprimi e non riesci più a scrivere.
    NON COPIARE!
    Chi copia manifesta solo di non aver capito nulla di anni e anni di studio.
    Chi dice il proprio pensiero (anche se non fosse eccezionale) dimostra una maturità adeguata a un laureando.
  15. RILASSATI
    Dai dai... ci saranno cose peggiori nella vita!
  16. CONTINUA A SCRIVERE
    Adesso che hai capito come fare, continua! 
  17. INVIA AL DOCENTE IL PRIMO CAPITOLO/PARAGRAFO
    Onde evitare brutte sorprese, accordandoti con il docente, mandagli subito l'inizio di quanto scritto in modo che possa correggerti prima che il lavoro sia più sostanzioso. Il docente è lì apposta e non è un orco cattivo a cui non va chiesta la sua consulenza in merito. E' il suo lavoro indirizzarti, guidarti e aiutarti a capire il metodo.
  18. ASCOLTA E COMPRENDI LE CORREZIONI DEL DOCENTE
    Ripeto: va tutto bene. E' tutto normale.
  19. FAI LE CORREZIONI
    Redigi pure le correzioni e continua il lavoro: sei sulla buona strada.
  20. CONTINUA
    Hai visto? Stai arrivando alla fine... 

 

Se hai bisogno di scrivere qualunque tipo di documento, dalla lettera alla denuncia, dalla tesi di laurea alla storia della tua vita, ti invito a contattarmi mandandomi una email a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. spiegandomi di cosa hai bisogno o scrivendomi via whatsapp (no telefonate) al 349 2540661.

 

Scrivo bene per te

Se hai bisogno di scrivere qualunque tipo di documento, dalla lettera alla denuncia, dalla tesi di laurea alla storia della tua vita, ti invito a contattarmi mandandomi una email a oremy@oremy.it spiegandomi di cosa hai bisogno o scrivendomi via whatsapp (no telefonate) al 349 2540661.

Emilia Orefice

emilia orefice

Mi chiamo Emilia Orefice, ho qualcosa in più di 40 anni, superati i quali si smette di contare.

Ho lavorato per moltissimi anni nella produzione di siti web, partendo dalla stesura di appositi testi adatti al web, fino alla loro realizzazione completa, in maniera autonoma come free lance.

Per questioni puramente personali, da quasi tre anni mi dedico all'assistenza degli anziani come collaboratrice familiare nelle loro case, occupandomi di loro e delle loro esigenze quotidiane.

Nel tempo che mi rimane aiuto i laureandi nella redazione della loro tesi di laurea.

Sono estremamente empatica, riflessiva e arguta, senza mancarmi per nulla la socievolezza.

Ho eccellenti capacità nell'analisi dei testi e nel problem solving.
Sono bravissima nella scrittura in tutte le sue varianti (informale, formale, aulica, burocratica...) e sono maniacalmente precisa quando redigo i miei testi e, ancora di più, quelli ufficiali.

Le attività che compio per hobby sono altrettanto numerose e variegate e vanno dalla classica lettura (da qualche anno soprattutto saggi di scienze sociologiche/psicologiche, et similia), alla fotografia amatoriale, fino all'attuale fortissimo interesse per la difesa personale attraverso l'arte marziale del wing chun per il quale sto studiando per diventare istruttore.

Sono stata sempre un leader in tutti i contesti a cui ho partecipato, ma so essere anche un eccellente braccio destro.

 

Se non sai come scriverlo, o vorresti scriverlo meglio: contattami e ti dirò come fare!

Newsletter

Riceverai i nuovi articoli direttamente nella tua email.
© 2020 oremy - non copiare nulla senza avermi prima chiesto il permesso! Ho un bravo avvocato e io sono peggio.