Analisi testi

La donna cannone è la gabbia dentro cui ci intrappoliamo.
Una donna con un peso immenso che non dovrebbe volare.
Ma l'ambizione del volo è più forte e vince lo scetticismo di tutti "i maligni e i superbi" per farci "scintillare".

Siamo incastrati nel peso della donna cannone...
Ma un giorno "butteremo questo cuore" davanti ai nostri sogni: "tra le stelle un giorno giuro che lo farò".
Perchè non possiamo rinnegare noi stessi nella nostra grandezza e sarà in quel momento che "il pubblico pagante lo sottolinerà" con un "applauso". Lo stesso pubblico "pagante" che non ci credeva finchè non l'ha visto.

E sarà bello ritrovare se stessi per qualunque cosa siamo "e non avrò paura se non sarò bella come dici tu" perchè "voleremo in cielo in carne e ossa": in corpo e animo... il nostro... "e con le mani amore per le mani ti prenderò" accompagnandoci in questo meraviglioso viaggio che è la vita.

Anche se un giorno non ci saremo più perchè la nostra esistenza "tutta sola verso un cielo nero s'incamminò", non saremo passati invano con il nostro volo anche se "Il pubblico pagante" degno della sua mediocrità "giurarono e spergiurarono che non erano mai stati lì"

"Tutti chiuserò gli occhi" perchè è più facile non vedere e fingere che non sia mai esistita una donna cannone in grado di volare nel cielo oltre le ste

"It's a cold and it's a broken Hallelujah"

►perchè *broken* è il suono della voce che si rompe d'emozione nella gola◄

“Caro mio, qui la faccenda ancora non va! Ti hanno preso già abbastanza a mazzate dentro Troia. Hai visto morire un sacco di gente, sei scappato con il babbo sulle spalle (complimenti per la prestanza fisica!) e quel povero bimbo per mano. Zeus solo sa come hai fatto a non farti massacrare dalle frecce. Si vede che in mezzo alla sfiga, ti viene anche un po' di fortuna. Ma giusto un po', sai? Perché qui, nelle foglie che svolazzano per la Sibilla-Caverna, leggo che ce ne hai ancora ad affrontare. Vedo il biondo Tevere scorrere rosso e, credi a me, non è Sangiovese. Quello è sangue. Per non parlare poi del fatto che Giunone continua ad avercela con te... sai, come sono le donne.... Giunone, poi, non è una che se le tiene e nemmeno che molla la presa. Quella quando si fissa, si fissa. E con te è fissata! Fattene una ragione. Hai voglia a pregare gli italioti... e quando meno te lo aspetterai – taaac - arriveranno i Greci ad aiutarti. Vedi? Non sono sempre fonte di sventure.”

analisi del testo della canzone "Io sono una finestra" di Grazia Di Michele cantata con Maurizio Coruzzi

DANCE ME TO THE END OF LOVE

Perchè tradurlo con un banale "conducimi alla fine dell'amore"?
Un significato che le parole originali non hanno nè portano tra gli spazi le righe.
Il significato è davvero altro.

C'è una forza in questa frase che rovescia i canoni standard dell'amore.
Parole e strutture non usate a caso.
"Conducimi" avrebbe avuto le sue giuste parole... che Leonard Cohen qui non ha usato!

 

Scrivo bene per te

Se hai bisogno di scrivere qualunque tipo di documento, dalla lettera alla denuncia, dalla tesi di laurea alla storia della tua vita, ti invito a contattarmi mandandomi una email a oremy@oremy.it spiegandomi di cosa hai bisogno o scrivendomi via whatsapp (no telefonate) al 349 2540661.

Emilia Orefice

emilia orefice

Mi chiamo Emilia Orefice, ho qualcosa in più di 40 anni, superati i quali si smette di contare.

Ho lavorato per moltissimi anni nella produzione di siti web, partendo dalla stesura di appositi testi adatti al web, fino alla loro realizzazione completa, in maniera autonoma come free lance.

Per questioni puramente personali, da quasi tre anni mi dedico all'assistenza degli anziani come collaboratrice familiare nelle loro case, occupandomi di loro e delle loro esigenze quotidiane.

Nel tempo che mi rimane aiuto i laureandi nella redazione della loro tesi di laurea.

Sono estremamente empatica, riflessiva e arguta, senza mancarmi per nulla la socievolezza.

Ho eccellenti capacità nell'analisi dei testi e nel problem solving.
Sono bravissima nella scrittura in tutte le sue varianti (informale, formale, aulica, burocratica...) e sono maniacalmente precisa quando redigo i miei testi e, ancora di più, quelli ufficiali.

Le attività che compio per hobby sono altrettanto numerose e variegate e vanno dalla classica lettura (da qualche anno soprattutto saggi di scienze sociologiche/psicologiche, et similia), alla fotografia amatoriale, fino all'attuale fortissimo interesse per la difesa personale attraverso l'arte marziale del wing chun per il quale sto studiando per diventare istruttore.

Sono stata sempre un leader in tutti i contesti a cui ho partecipato, ma so essere anche un eccellente braccio destro.

 

Se non sai come scriverlo, o vorresti scriverlo meglio: contattami e ti dirò come fare!

Newsletter

Riceverai i nuovi articoli direttamente nella tua email.
© 2020 oremy - non copiare nulla senza avermi prima chiesto il permesso! Ho un bravo avvocato e io sono peggio.