il mio blog

perchè scrivo per passione, professione e riflessione



Visualizza articoli per tag: sentimenti

Giovedì, 16 Marzo 2017 08:13

Amo me

Amo essere una Donna atipica e non preconfezionata
Amo essere una persona fragile e sensibile.
Amo essere una poderosa scassaballe.

Giovedì, 04 Agosto 2016 18:29

Viaggio interrotto

Così: a mezz'asta come una bandiera in un giorno triste, come un respiro interrotto da un singhiozzo, come una finestra socchiusa a fine ottobre...

Giovedì, 15 Ottobre 2015 15:03

Cara Nonna

Cara Nonna,

da quando sei morta io non ti ho mai conosciuta.
677 giorni ci hanno tolto la possibilità di prenderci per mano, di annusarci e di passarci Qualcosa.
677 giorni mi hanno impedito di conoscere chi mi ha dato il suo nome, i suoi occhi e le sopracciglia a disegnare le espressioni di gioia, tristezza, disperazione, stupore...
677 giorni per darmi la voglia per tutta una vita di sapere com'eri davvero.
Resti lì, fissa nella più famosa delle tue fotografie: in posa dal fotografo, seria e profonda.
I pensieri si scorgono e fanno capolino, ma restano intrappolati in quelle tonalità di grigio che il tempo persiste a conservare. Cosa pensavi? Mi pensavi? Sapevi già che ci sarei stata? Qui, con il tuo nome e i tuoi occhi. Con le cose più importanti di me che tu avevi già.
Ma tu chi eri?

Mercoledì, 14 Ottobre 2015 22:35

Dolore

Dolore, amico della vita.

Che non mi abbandoni nemmeno quando rido e mi diverto.

Lunedì, 23 Marzo 2015 16:46

Il callo sul cuore

Ho un callo sul cuore
che non fa più rumore
da dentro mi guarda
e pace non azzarda

Lunedì, 23 Febbraio 2015 22:33

Scricchiolano le ossa, si annientano i pensieri

Si alzava tutte le mattina. Un piede dietro l'altro scendeva con fatica dal letto.
Restava qualche minuto a fissare le fughe delle mattonelle... in cerca della sua fuga.
Ma come per le mattonelle, anche per lei c'era sempre un muro a stroncare quella corsa verso l'infinito delle parallele annerite dal tempo.
Sentiva lo scricchiolio delle ossa stanche arrancare dietro a muscoli e tendini che cercavano di portarla in piedi.
Primo tentativo. A vuoto. Secondo tentativo. Quasi. Sbuffo. Fastidio. E tre... su! Traballante in una schiena incurvata e pesante sotto il peso del peso, degli anni, della tristezza. Cosa pesa di più? Non c'è tempo per chiederselo. Non c'è tempo per domandarsi come sia successo. Togliere il pensiero del pensiero è il primo pensiero!
I piedi infilati nelle ciabatte strisciano verso i primi compiti della giornata.
Primo compito. Via un pensiero.
Secondo compito. Via un altro pensiero.
Uno dopo l'altro uccideva i pensieri nei suoi compiti quotidiani.
Li annientava meticolosamente affinchè non riaffiorassero a tradimento durante la giornata.
Ma mentre annientava i pensieri, i pensieri crescevano più forti scorrendo veloci e subdoli sotto la pelle.
Pensieri invisibili vestiti di rancore e insoddisfazione si diramavano per il corpo intaccando le cellule e lasciandole ferite e sanguinanti. Cellule in agonia che contagiavano altre cellule. Cellule su cellule, aveva corrotto il suo corpo con i pensieri invisibili a cui non aveva mai dato voce. Una voce soffocata per anni che non ha più potuto dire "salvami da te stessa!".

Domenica, 08 Febbraio 2015 23:54

Il bambino che non sapeva dire "ti voglio bene"

Il bambino che non sapeva dire "ti voglio bene" era stato innaffiato fin da piccolissimo con affetto a secchiate capienti.
Veniva bombardato di baci, carezze, abbracci. Uno stritolio perenne d'amore falsificato dalle concrete manifestazioni.

Domenica, 21 Dicembre 2014 16:09

A Natale vorrei...

A Natale vorrei un mondo ubriaco.

Ubriaco per lasciarsi andare e dire tutto quello che ha davvero nel cuore
Vorrei che si buttassero fuori tutti i sentimenti dal proprio cuore.
Quelli d'amore, ma anche quelli di rabbia e odio... quelli che bruciano!

A Natale vorrei un mondo che la smettesse di regalare solo oggetti
E iniziasse a regalare promesse e una valanga di buoni auspici
Quelle emozioni e sensazioni per cui vale la pena vivere

A Natale vorrei un mondo ubriaco.
Perchè è solo nell'euforia che ormai riusciamo a essere veri.
Perchè ormai anche le migliori intenzioni hanno solo il vestito a festa.

A Santo Stefano vorrei un mondo con il post-sbronza.

Lunedì, 01 Dicembre 2014 21:37

Chiodi

un chiodo... perchè oggi sei stanco
un chiodo... perchè il tuo passato è faticoso
un chiodo... perchè a lavoro è stata dura
un chiodo... perchè sei triste
un chiodo... perchè si è rotta la macchina
un chiodo... perchè la tua squadra ha perso
un chiodo... perchè la tredicesima è già finita
un chiodo... perchè la vita è dura
un chiodo... perchè non sai come fare

Lunedì, 24 Novembre 2014 18:33

Birra e dispiaceri

Ho visto un litro di birra affogare i dispiaceri
Ho visto i dispiaceri affogare un litro di birra

Pagina 1 di 2

Scrivo bene per te

Se hai bisogno di scrivere qualunque tipo di documento, dalla lettera alla denuncia, dalla tesi di laurea alla storia della tua vita, ti invito a contattarmi mandandomi una email a oremy@oremy.it spiegandomi di cosa hai bisogno o scrivendomi via whatsapp (no telefonate) al 349 2540661.

Emilia Orefice

emilia orefice

Mi chiamo Emilia Orefice, ho qualcosa in più di 40 anni, superati i quali si smette di contare.

Ho lavorato per moltissimi anni nella produzione di siti web, partendo dalla stesura di appositi testi adatti al web, fino alla loro realizzazione completa, in maniera autonoma come free lance.

Per questioni puramente personali, da quasi tre anni mi dedico all'assistenza degli anziani come collaboratrice familiare nelle loro case, occupandomi di loro e delle loro esigenze quotidiane.

Nel tempo che mi rimane aiuto i laureandi nella redazione della loro tesi di laurea.

Sono estremamente empatica, riflessiva e arguta, senza mancarmi per nulla la socievolezza.

Ho eccellenti capacità nell'analisi dei testi e nel problem solving.
Sono bravissima nella scrittura in tutte le sue varianti (informale, formale, aulica, burocratica...) e sono maniacalmente precisa quando redigo i miei testi e, ancora di più, quelli ufficiali.

Le attività che compio per hobby sono altrettanto numerose e variegate e vanno dalla classica lettura (da qualche anno soprattutto saggi di scienze sociologiche/psicologiche, et similia), alla fotografia amatoriale, fino all'attuale fortissimo interesse per la difesa personale attraverso l'arte marziale del wing chun per il quale sto studiando per diventare istruttore.

Sono stata sempre un leader in tutti i contesti a cui ho partecipato, ma so essere anche un eccellente braccio destro.

 

Se non sai come scriverlo, o vorresti scriverlo meglio: contattami e ti dirò come fare!

Newsletter

Riceverai i nuovi articoli direttamente nella tua email.
© 2020 oremy - non copiare nulla senza avermi prima chiesto il permesso! Ho un bravo avvocato e io sono peggio.