Approfondimenti

cose viste da fuori e da dentro


Lunedì, 13 Luglio 2020 10:54

Lettera da E., vittima di manipolatore relazionale

Ciao Emilia,

mi sei uscita per caso tra Facebook e mi ha colpito quello che racconti e la tua forza...
Io sono una guerriera, proprio come te e non mollo, anzi non mollerò mai.
Sono vittima di un manipolatore.
Lo sono stata per 3 anni.
Lui adesso non è più nella mia vita da 1 mese e mezzo, ma perché la cosa stava veramente degenerando
Ho subito l’inverosimile e alla fine mi ha minacciata di denunciarmi per stalking.
Io l’ho amato o pensavo di amarlo.
È stata come una droga per me e ogni volta che andava via e poi tornava lo perdonavo sempre ma lui mi trattava sempre più male.

Ha attuato una triangolazione con la compagna. Lui succube di lei. Un amore malato il loro.
Mi hanno fatto passare le pene dell’inferno e non nego che sono arrivata al pensiero del suicidio

 

Ma in tutto questo... io mi sento colpevole.
Mi sento spesso in colpa per le mie reazioni esagerate
Ma se ci penso attentamente io ho colpa solo di avergli creduto.

Succube della compagna?
Si ... mi diceva che la lasciava e invece lui ci tornava sempre insieme
La madre di lui la odiava e infatti la mamma mi usava allo stesso tempo sperando che il figlio lasciasse la strega. Così la chiamava.
È stato orribile tutto quello che ho passato. Mi sentivo pazza.

Adesso sto riprendendo in mano la mia vita.
Mi sto convincendo sempre più che non potevo essere per lui perché troppo ribelle, troppo indipendente, troppo tutto.

La sua compagna anche avendole sputato in faccia la verità e le bugie che le venivano raccontate, lei non si ribellava mai.
Lo difendeva sempre.

Io ho perso il lavoro a causa sua, mi ha fatto lasciare il mio compagno dopo 13 anni e ho fatto stare male, ma male per davvero, mia figlia.

Ovviamente sai tutto ... sai come vanno certe cose. Tutta manipolazione.
Per quanto io sia riuscita a lottare, a essere forte e a svergognarlo davanti a tutti...
Ha vinto comunque lui

Ma ora rinascerò più forte di prima
Fidati

Letto 279 volte

Video

Scrivo bene per te

Se hai bisogno di scrivere qualunque tipo di documento, dalla lettera alla denuncia, dalla tesi di laurea alla storia della tua vita, ti invito a contattarmi mandandomi una email a oremy@oremy.it spiegandomi di cosa hai bisogno o scrivendomi via whatsapp (no telefonate) al 349 2540661.

Emilia Orefice

emilia orefice

Mi chiamo Emilia Orefice, ho qualcosa in più di 40 anni, superati i quali si smette di contare.

Ho lavorato per moltissimi anni nella produzione di siti web, partendo dalla stesura di appositi testi adatti al web, fino alla loro realizzazione completa, in maniera autonoma come free lance.

Per questioni puramente personali, da quasi tre anni mi dedico all'assistenza degli anziani come collaboratrice familiare nelle loro case, occupandomi di loro e delle loro esigenze quotidiane.

Nel tempo che mi rimane aiuto i laureandi nella redazione della loro tesi di laurea.

Sono estremamente empatica, riflessiva e arguta, senza mancarmi per nulla la socievolezza.

Ho eccellenti capacità nell'analisi dei testi e nel problem solving.
Sono bravissima nella scrittura in tutte le sue varianti (informale, formale, aulica, burocratica...) e sono maniacalmente precisa quando redigo i miei testi e, ancora di più, quelli ufficiali.

Le attività che compio per hobby sono altrettanto numerose e variegate e vanno dalla classica lettura (da qualche anno soprattutto saggi di scienze sociologiche/psicologiche, et similia), alla fotografia amatoriale, fino all'attuale fortissimo interesse per la difesa personale attraverso l'arte marziale del wing chun per il quale sto studiando per diventare istruttore.

Sono stata sempre un leader in tutti i contesti a cui ho partecipato, ma so essere anche un eccellente braccio destro.

 

Se non sai come scriverlo, o vorresti scriverlo meglio: contattami e ti dirò come fare!

Newsletter

Riceverai i nuovi articoli direttamente nella tua email.
© 2020 oremy - non copiare nulla senza avermi prima chiesto il permesso! Ho un bravo avvocato e io sono peggio.